Il Museo Per Via nasce nel 2014 a Pieve Tesino, ai confini orientali della Provincia autonoma di Trento, per ricordare e raccontare l’epopea dei venditori ambulanti di stampe che tra il XVIII e il XIX secolo riscrissero la storia della valle del Tesino, rendendola famosa in Europa e nel mondo.

Una storia collettiva che a pochi eguali nell’arco alpino e che seppe liberare un’intera comunità dalla stretta di una povera economia di sussistenza, rendendola invece artefice del proprio destino.

 

Il Museo raccoglie e custodisce le storie di tanti uomini e donne che di questa vicenda furono protagonisti, grazie al loro coraggio, alla loro intraprendenza e anche ai loro sacrifici. Senza dimenticare che lo sviluppo del territorio fu realizzata grazie a centinaia di uomini, che lasciando le loro case e percorrendo a piedi itinerari impensabili, seppero affermarsi nelle migliori piazze di vendita, ma anche grazie a centinaia di donne, che rimasero nei paesi della valle ad attenderli, affrontando le non meno dure sfide della quotidianità alpestre.

 

Fortemente voluto dalla comunità locale e dall’Amministrazione comunale di Pieve Tesino (e realizzato grazie a finanziamenti provinciali, statali ed europei) il Museo è gestito sin dalla sua inaugurazione dalla Fondazione Trentina Alcide De Gasperi.